Lungo petalo di mare – Isabelle Allende

Lungo petalo di mare - Isabel Allende

Isabel Allende delude raramente, e questa volta ha scritto un romanzo che emoziona come La casa degli spiriti e D’amore e ombra (due tra i miei libri preferiti).

Lungo petalo di mare racconta la storia di Victor Dalmau e Roser Bruguera, partendo dalla Spagna della Guerra civile, da cui scappano a bordo della nave Winnipeg, per arrivare poi in Cile. In questo paese alla fine del mondo si ricostruiscono una vita, anche se per un periodo saranno costretti ad abbandonarlo.

Quando Isabel Allende racconta il Cile mi fa sempre pensare che sia un paese da visitare e vivere con tutte le sue contraddizioni. Devo però dire che Il mio paese inventato, in cui parla solo del Cile, non è un libro che mi sia particolarmente piaciuto.

I personaggi sono ben descritti ed è facile immaginare di essere con loro durante le vicende raccontante nel libro. Il romanzo si mescola alla storia realmente accaduta, cosa che rende la storia molto realistica. Compaiono anche personaggi reali (Pablo Neruda e Salvador Allende principalmente).

La difficoltà di essere espatriati e di amalgamarsi con il nuovo luogo in cui si è arrivati è una cosa che conosco bene. Ad un certo punto non si sa più dov’è veramente la propria patria. Questo senso di non appartenenza traspare anche in questo libro, finché i protagonisti capiscono dov’è che si sentono veramente a casa.

Ho cercato di non leggerlo troppo in fretta perché volevo che durasse il più possibile, ma con libri di questo tipo mi trovo così immersa che faccio fatica a metterli giù. Lungo petalo di mare mi è proprio piaciuto.

  • Titolo originale: Largo pétalo de mar
  • Editore: Feltrinelli
  • Anno: 2019
  • Pagine: 346
  • ISBN: 9788807033438

“Non aveva mai pensato che quell’amore potesse avere un futuro perché, come gli aveva detto Roser sin dall’inizio, era una pianta senza radici inesorabilmente destinata ad appassire; non cresce nulla nella penombra dei segreti, l’amore ha bisogno di luce e di spazio per espandersi, diceva lei.”

/ 5
Grazie per aver votato!
Loading spinner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.