Il mondo nuovo – Aldous Huxley

In settembre 2022 con il Bassano book club abbiamo deciso di leggere un romanzo distopico: Il mondo nuovo.

Il mondo nuovo

Siamo in un mondo dominato dal culto di Ford, dove la divisione in caste avviene già a livello embrionale e il consumismo deve essere uno stile di vita per tutti.

Il libro inizia con la descrizione della produzione di nuovi essere umani nel “Centro di incubazione e condizionamento di Londra Centrale”. L’essere umano non è più viviparo e i nuovi bambini vengono prodotti letteralmente in bottiglia. A seconda del loro destino di classe, subiranno trattamenti diversi per essere condizionati ad amare certi ambienti o lavori.

In questo modo tutti i nuovi essere umani sono felici di fare quello che vengono destinati a fare. L’umanità è sempre felice soddisfando subito i propri impulsi, senza provare nessuna emozione… e se per caso arriva qualche emozione? Si può sempre prendere una vacanza con il soma, una droga concepita proprio per questo.

L’idea del condizionamento dell’essere umano a livello embrionale e poi tramite ipnopedia (condizionamento tramite ripetizione di alcune frasi durante il sonno) ha qualcosa di veramente inquietante. Soprattutto per come è raccontata ne Il mondo nuovo, dove è presentata anche tutta la spiegazione scientifica di come funzionerebbero queste tecniche.

Devo dire che il libro mi è molto piaciuto, nell’inquietudine che mi ha comunque lasciato per quello che potrebbe essere il nostro futuro… secondo il mio punto di vista, la maggior parte delle persone sta veramente andando verso un mondo in cui la soddisfazione dei propri desideri momentanei sia la cosa più importante. Il capitalismo ci porta a spendere e comprare cose che effettivamente non ci servono, solo per soddisfare un impulso del momento.

Quando ci siamo trovati con il Book club non avevo ancora letto Ritorno al mondo nuovo, anche se era incluso nell’edizione che ho preso in biblioteca. Mi sentivo soddisfatta dalla lettura e non avevo voglia di aggiungere altro. Giovanni mi ha però convinto a continuare, quindi lettura in corso.

COSA NE PENSANO GLI ALTRI DEL BOOK CLUB?

A Giovanni, che l’aveva suggerito, è piaciuto molto e dice che andrebbe letto anche 1984 di George Orwell per poter vedere le differenze.

Paola lo sta ancora leggendo, e visti i nostri commenti so che continuerà. Monique e Luca (new entry) non l’hanno letto ma lo conoscono molto bene visti i loro studi, speriamo di averli convinti a leggerlo tutto prima o poi.

  • Edizione: Mondadori, 2020
  • Prima edizione: 1932
  • Titolo originale: Brave New World
  • Pagine: 212 (344 se si include anche Ritorno al mondo nuovo)
  • ISBN: 9788804670520

Per ottobre 2022 abbiamo in programma di leggere Solaris di Stanisław Lem, suggerito da Rick Dufer che abbiamo incontrato per caso nella birreria in cui si svolgeva il nostro incontro.

“Non si può consumare molto se si resta seduti a legger libri.”

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Loading spinner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.